Crime Turnschuhe damen, Gold, pelle, 2019, 36 37 38 39 40 raffaello-network crema Lacci 
CASTANGIA CALZATURE Blau marino Pelle Internazionale 15-21 Maggio — 21 maggio 2015

Internazionale 14-21 Maggio

Mjus 794111-0101-0001 grau Annunci
Internazionale 30 Aprile-6 Maggio — 10 maggio 2015

Internazionale 30 Aprile-6 Maggio

STOKTON Turnschuhe Trendy damen Silber quellogiusto Glamour

Kobane Kalling — 6 maggio 2015

Kobane Kalling

Cos’è Kobane? é una piccola città al confine tra la Turchia e la Siria. Negli ultimi mesi questa zona è stata attaccata e successivamente conquistata dall’Isis, diventando simbolo della lotta al terrorismo. In questo territorio, a maggioranza Curda, si è autoproclamata nel 2014 una regione indipendente chiamata Rojava. Il governo della regione è basato sulla filosofia del federalismo democratico che implica l’ autosufficienza, il localismo e il pluralismo politico. Questa regione con una organizzazione né patriarcale né matriarcale  sta proponendo un forma di democrazia pura, anti-capitalistica e sta subendo non poche azioni destabilizzanti da parte del governo turco e siriano.

Il 26 Gennaio  Kobane è stata dichiarata libera (mentre il reportage è antecedente a questa piccola vittoria), ma dagli ultimi aggiornamenti la situazione rimane molto pericolosa, perché la presenza dell’ISIS è molto forte.

Il reportage è molto forte e pone chiunque lo legga a importanti riflessioni, per cui ve ne consigliamo assolutamente la lettura.

Turnschuhe Hogan herren - 11508355KP

Philippe Model Tropez Higher THLD FF02 eschuhe-it grau Zeppa Inside Job — 3 maggio 2015

Inside Job

Vi proponiamo il film/documentario che tratta della crisi del 2008, il cosiddetto “tsunami” economico, di cui ancora paghiamo le conseguenze. Un’analisi precisi sul modo in cui si è arrivato a quell’enorme bolla speculativa che ha colpito tutto il mondo.

——–> /economia/inside-job-2010.html <——-

“Un documentario che non potete perdere se volete capire il perché delle sofferenze dell’umanità, il perché i poveri aumentano di pari passo all’aumento dei capitali dei ricchi, oggi ancora più velocemente che nel passato.”

POLLINI CALZATURE crema Tinta unita
Stivaletti The Editor herren - 11749073HO

Boycott Expo

È possibile assicurare a tutta l’umanità un’’alimentazione buona, sana, sufficiente e sostenibile? È con questa domanda che si apre la sfida dell’’Esposizione Universale di Milano 2015 […]”. Queste parole aprono il primo capitolo del tema adottato dagli organizzatori di Expo 2015.

Purtroppo questa sfida è stata già persa: con la scelta di McDonald’s come Official sponsor e la Coca Cola come Official Soft Drink Partener. Si, perché un progetto così ambizioso, che pone al centro del dibattito il tema della corretta alimentazione, che evidenzia l’’importanza  di una alimentazione sostenibile, che fissa come obiettivo primario quello di ”Nutrire il Pianeta””  non può scegliere come  sponsor  le multinazionali  che ormai da anni sono al centro di campagne di boicottaggio al livello mondiale, di inchieste che riguardano  la qualità, la scelta  e la provenienza dei propri prodotti. Ancora una volta l’’Italia si è piegata alla logica del profitto e del capitalismo americano, per l’’evento che  avrebbe dovuto mettere in luce il Made in Italy di cui è parte importantissima la piccola e media impresa.

Cosa ne pensano i grandi imprenditori italiani?
Oscar Farinetti, figlio di partigiano, “mancato” ministro dell’’economia del governo Renzi, proprietario e fondatore di EAT ITALY, ha rilasciato in una recente intervista la seguente dichiarazione:<<Essere contrari alla presenza di Mc Donald’s e Coca Cola è una stupidaggine enorme. (…). Fare i no tav, no global e no tutto non serve. Coca Cola sta investendo 2/3 nella ricerca per diventare sostenibili, Mc Donald’s ci sta provando”.>>

“Certo, opporsi ad atti di pura prepotenza dello Stato,  non accettare cioè di avere calpestati i propri diritti da chi invece li dovrebbe difendere e tutelare, in primis quello alla salute e alla libertà, non serve. Ma senza dubbio, ritenere Mac Donald’s, che sostiene nella sua “guida nutrizionale” che l’’alimentazione fast-food è sana e nutriente, senza mettere in evidenza come essa sia ricca di grassi e zuccheri e carente di fibre, vitamine e sali minerali, un ottimo sponsor per la fiera sulla “sana alimentazione per Oscar Farinetti non è una contraddizione in termini. Oppure scegliere la Coca-Cola, dove una lattina da 330ml equivale a 10 cucchiaini di zuccheri,  una vera e propria bomba glicemica che non viene rigettata dal nostro stomaco grazie all’’acido fosforico contenuta nella bevanda stessa, inoltre artefice dei massacri dei sindacalisti colombiani che avevano intrapreso delle battaglie per i diritti dei lavoratori (questa notizia  si trova anche su wikipedia!!!) pare una ingiuria all’’intelligenza umana.

Che dire, non sempre la coerenza vince. Molti in questo mondo globalizzato predicano bene e razzolano male. Chi ne fa le spese è l’’umanità, avviata ad un lento e costante declino collettivo. Siamo ancora in tempo però a bloccare questo scempio. Basta volerlo.

Di Ciro Salemi.

Turnschuhe Polo Ralph Lauren Thompson Tartan Turnschuhe - herren - 11647127VC

Be with Nepal

Nella notte tra il 24 e il 25 Aprile un Terremoto di Magnitudo 7,8 ha colpito il Nepal causando più di 7000 vittime. Il numero è destinato a salire, poichè oltre ai dati forniti dal ministero dell’Interno di Kathmandu ancora mancano all’appello le vittime dei villaggi vicini, per non parlare dei feriti che fino ad oggi sono più di  14000. Il numero delle vittime del terremoto si teme  possa arrivare a 10000 come detto dal  premier del Nepal Sushil Koirala.

Esprimiamo a gran voce  la nostra solidarietà al popolo Nepalese, che in questi giorni si ritrova a dover vivere all’interno di una tenda in attesa di aiuti per poter ricostruire dalle macerie un nuovo futuro.

Un pensiero speciale va a tutti i bambini e anziani che hanno visto in pochi secondi cancellati i primi passi e i ricordi di una vita.

BE WITH NEPAL

Le foto del terremoto in Nepal

/ambiente/disastri-naturali/2015/04/27/foto/nepal_da_kathmandu_all_everest_le_immagini_del_dramma-2582870/1/#media

Il massacro di Iguala —